1. Gulo  4.26
  2. Yes Veru Yeghnig Em 4.18
  3. Yes Saren Gukai 2.18
  4. Bingyol 4.18
  5. Menag Jamportem 4.29
  6. Lusin Yelav 3.49
  7. Hingalla 2.16
  8. Mi Lar Blbul 4.13
  9. Manir Manir 3.59
  10. Hov Arek 3.21
  11. Chinar Es 2.36

Il disco è il frutto della collaborazione tra la cantante americana, di origini armene Anaïs Tekerian e la chitarrista Anna Garano, incontratesi a New York qualche anno fa. Ansahman – che in armeno significa “illimitato”- è il nome del duo che da anche il nome al cd. La chitarrista triestina ha arrangiato e rielaborato per la voce di Anaïs e per la propria chitarra, ricca di inflessioni andaluse, le melodie tradizionali armene, alcune molto note, altre sconosciute, raccolte nel disco. In tre brani le due musiciste si avvalgono della presenza speciale di Kinan Azmeh, clarinettista siriano, il cui suono inconfondibile e intenso gli ha fatto guadagnare numerosi riconoscimenti a livello internazionale. Il duo si è già esibito con successo negli Stati Uniti e in Europa. Partecipa inoltre, eseguendo questo repertorio, allo spettacolo teatrale “Lost Spring”, concepito nel 2015 da Kevork Mourad, artista siriano di origini armene, e da Anaïs Tekerian, come tributo alla memoria del genocidio armeno.
Questo album è stato realizzato da Giulio Cesare Ricci dopo aver sentito i provini dei canti, da cui è rimasto incantato. Per questioni logistiche però – Anaïs Tekerian vive a New York – non è stato registrato con i consueti canoni fonè, ma in uno studio. Tutti i suoni sono successivamente stati “lavorati” con la suite analogica che Ricci utilizza per regalare suoni unici ai dischi che pubblica.

159 - SACD - Vocal

Scheda tecnica

Native Dsd Native Dsd
Visita il sito
Qobuz Qobuz
Visita il sito
Hd Tracks Hd Tracks
Visita il sito

Scarica

cloud_download sacd 159

Scarica (685.36KB)

16 altri prodotti della stessa categoria: