Concerto in Mi Maggiore “La Primavera”
  • 1) Allegro 3’47” 
  • 2) Largo 2’21” 
  • 3) Allegro 4’27”
  • 4) FULVIO PIERANGELINI RACCONTA LA PRIMAVERA
Concerto in sol minore “L’Estate”
  • 5) Allegro non molto - Allegro 5’24” 
  • 6) Adagio 2’17” 
  • 7) Presto 2’48”
  • 8) FULVIO PIERANGELINI RACCONTA L’ESTATE

Concerto in Fa Maggiore “L’Autunno”
  • 9) Allegro 5’39” 
  • 10) Adagio molto 2’26” 
  • 11) Allegro 3’39”
  • 12) FULVIO PIERANGELINI RACCONTA L’AUTUNNO
Concerto in Fa minore “L’Inverno”
  • 13) Allegro non molto 3’21” 
  • 14) Largo 2’19” 
  • 15) Allegro 3’20”
  • 16) FULVIO PIERANGELINI RACCONTA L’INVERNO
Basso Continuo: Cecilia Radic violoncello - Laura Manzini cembalo

“Da diversi anni volevo coinvolgere Fulvio Pierangelini in un progetto discografico dove la sua Arte si legasse alla Musica… ed ecco quest’idea che vede il grande “classico” di Vivaldi insieme ai racconti sulle 4 stagioni narrati dal mio amico grande chef. Non ha mai voluto scrivere libri sulle ricette (non li sopporta) e l’ho provocato chiedendogli di scrivere 4 racconti sulle 4 stagioni che ho poi legato all’interpretazione di una delle edizioni più prestigiose realizzate da fonè con Salvatore Accardo e l’Orchestra da Camera Italiana. E non li avrebbe solo dovuti scrivere ma anche “decantare”. Oltre a raccontare le sensazioni, i ricordi, i particolari che hanno accompagnato lo svolgere dei giorni attraverso le diverse stagioni gli ho chiesto anche di inserire degli “ingredienti”. Ed ecco la sorpresa nella sorpresa: all’interno di ogni racconto sono nascosti, più o meno velatamente, preziosi inediti consigli di Pierangelini e alcune sue ricette”. Sono le parole con cui Giulio Cesare Ricci introduce questo nuovo progetto per fonè davvero singolare, da una parte una straordinaria provocazione nei confronti del gota internazionale (i testi dei 4 racconti sono tradotti nel libretto del cd in inglese e francese) che ruota intorno al mondo della cucina, e dall’altra il coraggio di pubblicare un’operazione curiosa e stimolante in un momento così particolare della discografia. Chi ha già ascoltato i racconti scritti da Pierangelini – che seguono l’esecuzione musicale dei movimenti delle singole stagioni vivaldiane – senza conoscerne l’autore, ha pensato che fossero testi preparati da uno scrittore. La voce di Fulvio Pierangelini, davvero molto emozionante, è stata catturata dai leggendari microfoni Neumann (gli stessi usati anche da Ella Fitzgerald e Beatles) predisposti dalle sapienti arti del Signor fonè. E così Fulvio Pierangelini commenta questa nuova avventura, lontana dalle cucine, ma ricca di nuovi ingredienti: “Finalmente il sogno di due visionari si è avverato. Fissare la mia voce con la più alta qualità possibile al mondo. Nel più magico studio di registrazione inimmaginabile, gli straordinari microfoni che avrebbero catturato le mie parole si sono scaldati come un’impetuosa 12 cilindri di altri tempi. Sono un cuoco, non ho voce impostata, mai frequentato l’Actor Studio, ma Giulio Cesare, che ne sa, era tranquillo e ci credeva”. [Giulio Cesare Ricci]

153 - CD - Classic

Scheda tecnica

Believe Digital Believe Digital
Visita il sito
iTunes iTunes
Visita il sito
Amazon Amazon
Visita il sito
Google Play Google Play
Visita il sito
Deezer Deezer
Visita il sito

Scarica

4 altri prodotti della stessa categoria: